Dove vuoi condividere?
 

FONDAZIONE
BIRRA MORETTI

Cresce in Italia la cultura della birra. E con lei cresce la ricchezza creata dal settore

FONDAZIONE
BIRRA MORETTI

Cresce in Italia la cultura della birra. E con lei cresce la ricchezza creata dal settore

INDIETRO

29 novembre 2018

Una volta il solo pensare ad un abbinamento tra birra e piatti della nostra tradizione mediterranea sarebbe stata considerata un’eresia. Qualcosa di stravagante e perfino un po’ provocatorio. Oggi non più: questo matrimonio non soltanto “s’ha da fare”, ma viene celebrato quotidianamente da milioni di Italiani.

Lo dicono le statistiche: più di 4 italiani su 5 (l’82%), intervistati per l’indagine Doxa “Gli italiani e le birre speciali” commissionata dall’Osservatorio Birra, ritengono che le birre, “soprattutto ora che ce ne sono molte tipologie, di diversi gusti e con diverse gradazioni alcoliche” siano “perfettamente adatte al cibo e alle ricette tipiche della dieta mediterranea”.

Lo conferma il dato sulla ricchezza che la birra italiana genera nel nostro Paese. È quanto rivela l’ultimo studio realizzato per conto dell’Osservatorio Birra da Althesys, “La creazione di valore condiviso del settore della birra in Italia”: in soli due anni, dal 2015 al 2017, la ricchezza generata dall’intera filiera (il valore condiviso, appunto) è arrivata a sfiorare i 9 miliardi di euro, un miliardo (e il 13%) in più rispetto alla precedente rilevazione.

È evidente: quando cresce la cultura e la conoscenza e della birra, aumenta il valore economico generato. E che la cultura e l’apprezzamento della birra siano in crescita è sotto gli occhi di tutti. Solo tre esempi, fra i numerosi possibili:

  • proliferano i locali che portano in tavola le carte delle birre, suggerendo gli abbinamenti ideali con le pietanze;
  • sempre più numerosi sono gli endorsement di chef, anche pluristellati (Claudio Sadler, Carlo Cracco, Giancarlo Morelli, Andrea Berton e Giancarlo Perbellini, solo per citarne alcuni), che promuovono la birra sia come ingrediente di ricettazione sia in abbinamento;
  • cresce l’importanza che il prodotto sta acquisendo per i sommelier, una categoria professionale strategica nel trasmettere la cultura birraria, guidando gli italiani a un consumo legato alla qualità e al piacere della tavola.

Sono fenomeni che non devono sorprendere. Solo nel nostro Paese, infatti, la birra è una bevanda da pasto. Nel resto del mondo, viene semplicemente bevuta. Non sempre come accompagnamento al cibo.

Abbiamo dunque cominciato ad acquisire maggiore conoscenza delle diverse caratteristiche organolettiche presenti nelle birre. Ma degustare e riconoscere le sfumature dei sapori delle birre non è così semplice come potrebbe apparire. Possiamo dire che, oggi, il “palato collettivo” degli italiani si sta allenando alla scoperta di nuovi gusti e sapori.

Diffondere ulteriormente la cultura birraria in Italia è il compito che, come Fondazione Birra Moretti, intendiamo portare avanti. Siamo infatti convinti che la conoscenza della birra sia la più importante via di accesso al suo migliore godimento a tavola.

Alfredo Pratolongo
Presidente Fondazione Birra Moretti

Partecipa

Diventa

amico della birra

Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Se vuoi saperne di più clicca qui

COSA SONO I COOKIES (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo sito, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito e gestiti dalla nostra società.

A – Cookies gestiti dalla nostra società

Tutti i cookies descritti in questa sezione vengono inviati direttamente da questo sito e gestiti dalla nostra società, Heineken Italia S.p.A. società unipersonale, direzione e coordinamento di Heineken N.V. ai sensi dell’articolo 2497-bis c.c., con sede legale in Pollein (AO), località Autoporto n. 11 e sede amministrativa in Sesto San Giovanni (MI), Viale Edison n. 110, capitale sociale pari a Euro 47.320.000,00 i.v., codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Aosta 00869580159, partita IVA 00610140071, titolare del trattamento. Responsabile del trattamento è il Direttore Risorse Umane, dott. Mario Perego, e-mail privacy@heinekenitalia.it.

Essi vengono utilizzati con strumenti elettronici per le finalità indicate in relazione a ciascuno di essi.

I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati.

Il trattamento avviene nel rispetto dei seguenti principi:

In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente potrà esercitare i diritti riconosciuti dall’art. 7 del Codice Privacy e potrà ottenere previa richiesta inviata all’indirizzo email privacy@heinekenitalia.it, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché:

Cookies tecnici

Questi cookies sono volti a mantenere adeguato il funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono gestiti dalla nostra società.

Si suddividono in:

  1. cookies di navigazione o di sessione: sono volti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito, utilizzando differenti opzioni o servizi. Questi cookies permettono, ad esempio, di memorizzare gli elementi che caratterizzano una determinata richiesta, realizzare un acquisto, sottoscrivere la partecipazione ad un evento;

  2. cookies analytics: sono cookies che raccolgono informazioni sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito, ad esempio informazioni su quali pagine o sezioni di pagine vengono maggiormente visualizzate e da quali pagine si ricevono segnalazioni di malfunzionamenti. Le informazioni vengono raccolte in forma aggregata e anonima;

  3. cookies di funzionalità: sono cookies che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (come ad esempio lingua, caratteri di testo, tipo di browser) al fine di migliorare il servizio reso.

Tutti questi cookies sono abilitati automaticamente.

B – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie.

Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

Internet Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Chiudi