Dove vuoi condividere?
 

FONDAZIONE
BIRRA MORETTI

Consumo Responsabile

Bere con piacere e moderazione

La Fondazione Birra Moretti promuove un consumo sano e responsabile della birra: bere con piacere e moderazione, preferibilmente durante i pasti e coerentemente con lo stile alimentare italiano, è il segreto per apprezzare il gusto di una delle bevande più amate, nel rispetto di se stessi e degli altri.

Per assaporare al meglio il gusto di ogni tipologia di birra, un consumo responsabile è tutt’altro che da sottovalutare: momento e luogo ideali per bere concorrono al piacere, senza trascurare la quantità da concedersi.
La birra, pur essendo una bevanda mediamente a bassa gradazione alcolica, deve essere consumata con moderazione come qualsiasi altra bevanda alcolica, tenendo presente che, in alcuni casi, non bisogna assolutamente bere e che la legge stessa impone dei limiti di somministrazione e consumo di alcol, per esempio, alla guida.
Per consumo responsabile di alcol, si intende un’unica semplice regola applicabile a priori a tutti i consumatori: la modalità di consumo di alcol privo di rischi presuppone che si beva con moderazione, nel momento e nel luogo adeguato e sorretti da corrette motivazioni.

Leggi di più

Bere senza sapersi controllare o nel momento, luogo o per motivazioni sbagliate significa bere in maniera non responsabile. Un uso dell’alcol non responsabile può comportare rischi anche gravi per la salute, per la loro sicurezza e per la loro convivenza civile.
Esistono categorie di persone (i bambini, gli adolescenti, chi assume certi farmaci, gli ex alcolisti) o particolari situazioni (il lavoro, la guida) e fasi della vita (la gravidanza) in cui il consumo di alcol, anche se moderato, può comunque costituire un pericolo e deve essere quindi totalmente evitato.
In Italia, diversamente da quanto accade nei Paesi anglosassoni o del Nord Europa, la cultura del bere alcolici è tradizionalmente moderata e legata ai riti del pasto o della socialità conviviale. Questo tipo di consumo, moderato e consapevole, e quindi responsabile, è del tutto compatibile con la vita personale e sociale delle persone.
La Fondazione Birra Moretti, nel rispetto di queste regole, promuove il consumo di birra a pasto in abbinamento al cibo, una corretta conoscenza delle diverse tipologie di stili birrari, dei loro abbinamenti ideali (a livello organolettico e nutrizionale) con i piatti della tradizione gastronomica italiana e non.
Un approccio culturale fondamentale per godere appieno della bevanda in modo completo e consapevole, nel segno della curiosità e della qualità, votato alla responsabilità e all’autoregolazione.
Gli effetti dell’alcol sull’organismo sono influenzati da numerosi variabili come il sesso, il peso, l’altezza, le condizioni di salute ed anche alcuni fattori genetici e ambientali. Contano anche il tipo di bevanda assunta, se a bassa o alta concentrazione di alcol, l’occasione di consumo (se a pasto o fuori pasto) e la modalità con cui si beve (a piccoli sorsi o tutto d’un fiato). Diverso è inoltre l’effetto di consumo di alcol in quantità moderate e distribuite nel tempo rispetto a bevute consistenti concentrate, per esempio, nel fine settimana. In ogni caso, esistono linee guida condivise dalla gran parte della comunità scientifica che indicano i limiti entro i quali il consumo di alcol si può considerare moderato.
L’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) nelle sue Linee Guida per una Sana Alimentazione considera moderata, in accordo con le indicazioni dell’OMS, una quantità giornaliera di alcol equivalente a non più di 2-3 unità alcoliche (UA) per l’uomo, non più di 1-2 UA per la donna e non più di 1 per l’anziano. La raccomandazione di bere moderatamente riguarda solo gli adulti. Bambini e adolescenti non devono bere per niente.
Per essere ancora più precisi, un’unità alcolica corrisponde circa a 12 grammi di etanolo che sono contenuti in un bicchiere piccolo (125 ml) di vino a media gradazione, in una lattina o bottiglia di birra (330 ml) di media gradazione o in una dose da bar (40 ml) di superalcolico.

consumo_responsabileFonte: Linee Guida Inran per una Sana Alimentazione Italiana, ed.2003

Partecipa

Diventa

amico della birra

Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Se vuoi saperne di più clicca qui

COSA SONO I COOKIES (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo sito, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito e gestiti dalla nostra società.

A – Cookies gestiti dalla nostra società

Tutti i cookies descritti in questa sezione vengono inviati direttamente da questo sito e gestiti dalla nostra società, Heineken Italia S.p.A. società unipersonale, direzione e coordinamento di Heineken N.V. ai sensi dell’articolo 2497-bis c.c., con sede legale in Pollein (AO), località Autoporto n. 11 e sede amministrativa in Sesto San Giovanni (MI), Viale Edison n. 110, capitale sociale pari a Euro 47.320.000,00 i.v., codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Aosta 00869580159, partita IVA 00610140071, titolare del trattamento. Responsabile del trattamento è il Direttore Risorse Umane, dott. Mario Perego, e-mail privacy@heinekenitalia.it.

Essi vengono utilizzati con strumenti elettronici per le finalità indicate in relazione a ciascuno di essi.

I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati.

Il trattamento avviene nel rispetto dei seguenti principi:

In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente potrà esercitare i diritti riconosciuti dall’art. 7 del Codice Privacy e potrà ottenere previa richiesta inviata all’indirizzo email privacy@heinekenitalia.it, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché:

Cookies tecnici

Questi cookies sono volti a mantenere adeguato il funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono gestiti dalla nostra società.

Si suddividono in:

  1. cookies di navigazione o di sessione: sono volti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito, utilizzando differenti opzioni o servizi. Questi cookies permettono, ad esempio, di memorizzare gli elementi che caratterizzano una determinata richiesta, realizzare un acquisto, sottoscrivere la partecipazione ad un evento;

  2. cookies analytics: sono cookies che raccolgono informazioni sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito, ad esempio informazioni su quali pagine o sezioni di pagine vengono maggiormente visualizzate e da quali pagine si ricevono segnalazioni di malfunzionamenti. Le informazioni vengono raccolte in forma aggregata e anonima;

  3. cookies di funzionalità: sono cookies che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (come ad esempio lingua, caratteri di testo, tipo di browser) al fine di migliorare il servizio reso.

Tutti questi cookies sono abilitati automaticamente.

B – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie.

Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

Internet Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Chiudi