Dove vuoi condividere?
 

FONDAZIONE
BIRRA MORETTI

L’alta cucina del futuro ha adottato la birra come fonte di creatività

FONDAZIONE
BIRRA MORETTI

L’alta cucina del futuro ha adottato la birra come fonte di creatività

INDIETRO

28 marzo 2019

Può un semplice premio culinario essere indice di un cambiamento della cultura birraria in Italia? A giudicare dalla qualità crescente dei piatti che abbiamo assaggiato negli ultimi 8 anni, possiamo dire decisamente di sì.

Uso il plurale perché non sono solo io a dirlo, ma lo possono confermare anche i membri della giuria del Premio Birra Moretti Grand Cru che hanno partecipato a molte edizioni, come il Presidente Claudio Sadler, Andrea Berton, Marco Reitano o Viviana Varese, che insieme ad altri famosi chef e sommelier dei più rinomati ristoranti stellati italiani hanno giudicato, nel corso delle 8 edizioni di questa competizione, le oltre 1400 ricette proposte dai 1172 giovani chef under 35 italiani.

Nelle prime edizioni solo alcuni dei piatti che arrivavano in finale erano perfetti, altri avevano errori, erano mal concepiti o poco equilibrati. Poi nel tempo il livello medio è cresciuto di molto, e nelle ultime 2 edizioni tutti i finalisti hanno proposto ed eseguito piatti eccellenti.

I sei finalisti dell’ottava edizione del Premio hanno tutti presentato proposte di altissima qualità, nelle quali la birra ha recitato splendidamente il ruolo di protagonista insieme ai piatti della nostra tradizione gastronomica. E le loro proposte hanno tutte incontrato il pieno gradimento, e dunque i voti altissimi, della giuria.

Quindi, a giudicare dalla grande crescita della capacità dei giovani chef italiani di usare la birra in ricettazione e in abbinamento, possiamo dire che l’Italia dell’alta cucina di oggi e di domani ha adottato la birra come fonte di creatività, come sfida e come elemento di successo.

Come fonte di creatività perché la birra in cucina aggiunge senza togliere niente. Come sfida perché cucinare (bene) usando la birra come ingrediente è difficile, molto difficile. Come elemento di successo perché chi ha vinto il Premio Birra Moretti Grand Cru ha beneficiato di visibilità, e non solo per essere stato esposto ad una giuria pluristellata. Chiedete ai primi tre vincitori delle passate edizioni – Giuliano Baldessari, Luigi Salomone e Christian Milone – che hanno successivamente ottenuto la loro prima stella Michelin.

Il Premio Birra Moretti Grand Cru si è dimostrato una piattaforma capace di scoprire talenti emergenti, e la birra si integra nelle scelte delle prossime stelle della cucina italiana di autore.

Il talento dei giovani chef italiani ha consentito di raggiungere gli obiettivi che hanno fatto nascere il progetto di FBM: promuovere la diffusione nel nostro Paese della cultura della birra a tavola; contribuire concretamente alla crescita professionale di giovani meritevoli, che muovono i primi passi in un settore tanto affascinante quanto competitivo.

Buona lettura e buona birra a tutti.

 

Alfredo Pratolongo
Presidente Fondazione Birra Moretti

Partecipa

Diventa

amico della birra

Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Se vuoi saperne di più clicca qui

COSA SONO I COOKIES (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo sito, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito e gestiti dalla nostra società.

A – Cookies gestiti dalla nostra società

Tutti i cookies descritti in questa sezione vengono inviati direttamente da questo sito e gestiti dalla nostra società, Heineken Italia S.p.A. società unipersonale, direzione e coordinamento di Heineken N.V. ai sensi dell’articolo 2497-bis c.c., con sede legale in Pollein (AO), località Autoporto n. 11 e sede amministrativa in Sesto San Giovanni (MI), Viale Edison n. 110, capitale sociale pari a Euro 47.320.000,00 i.v., codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Aosta 00869580159, partita IVA 00610140071, titolare del trattamento. Responsabile del trattamento è il Direttore Risorse Umane, dott. Mario Perego, e-mail privacy@heinekenitalia.it.

Essi vengono utilizzati con strumenti elettronici per le finalità indicate in relazione a ciascuno di essi.

I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati.

Il trattamento avviene nel rispetto dei seguenti principi:

In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente potrà esercitare i diritti riconosciuti dall’art. 7 del Codice Privacy e potrà ottenere previa richiesta inviata all’indirizzo email privacy@heinekenitalia.it, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché:

Cookies tecnici

Questi cookies sono volti a mantenere adeguato il funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono gestiti dalla nostra società.

Si suddividono in:

  1. cookies di navigazione o di sessione: sono volti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito, utilizzando differenti opzioni o servizi. Questi cookies permettono, ad esempio, di memorizzare gli elementi che caratterizzano una determinata richiesta, realizzare un acquisto, sottoscrivere la partecipazione ad un evento;

  2. cookies analytics: sono cookies che raccolgono informazioni sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito, ad esempio informazioni su quali pagine o sezioni di pagine vengono maggiormente visualizzate e da quali pagine si ricevono segnalazioni di malfunzionamenti. Le informazioni vengono raccolte in forma aggregata e anonima;

  3. cookies di funzionalità: sono cookies che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (come ad esempio lingua, caratteri di testo, tipo di browser) al fine di migliorare il servizio reso.

Tutti questi cookies sono abilitati automaticamente.

B – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie.

Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

Internet Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Chiudi